about

about 

Marcella Barone

Catania 1965

Nella sua ricerca artistica si serve di diverse modalità di indagine come la pittura, l’installazione, la fotografia, il video e il suono. I mezzi espressivi sono gli indagatori che a turno cercano di carpire pezzi della nostra intimità, del nostro segreto, o vanno a curiosare tra le dinamiche delle relazioni sociali e delle gestualità ad esse connesse.

L’interesse poi si sposta sulla scoperta e sull’individuazione di nuove densità, di nuove aderenze, ma anche di quei limiti che non sapevamo di avere o che semplicemente dimentichiamo di avere.

Le sequenze fotografiche, le postproduzioni video ma anche la pittura, mettono spesso in evidenza il senso di precarietà della percezione temporale.

In generale i suoi lavori si pongono come i rivelatori di quegli spazi di mezzo, di quelle pause, di quegli interstizi che si ritrovano fra le cose, fra il pensiero e le immagini, fra gli aspetti più comuni della nostra esistenza e che spesso non riusciamo a cogliere.

Questo tentativo di cogliere ciò che generalmente non salta facilmente all’occhio o alla mente, viene poi riproposto attraverso sfasature, slittamenti, sezionamenti, ripetizioni e sovrapposizioni impercettibilmente differenti fra loro, sia in post-produzioni audio-foto-video, sia mediante espansioni e offuscamenti pittorici, anche in riferimento al paesaggio.

Il percorso svolto finora è stato accompagnato da diverse esperienze formative tra cui la co-fondazione della SSRG, Sicilian Soundscape Research Group, associazione che si è attivata a Catania per la promozione di una cultura e pratica dell’ascolto nell’ambito delle ricerche sul paesaggio sonoro, occasione nella quale sono stati realizzati alcuni progetti artistici legati al suono.

formazione

1994-Diploma in progettazione grafica. Scuola Internazionale di Comics, Roma

1989-Diploma in Decorazione. Accademia di Belle Arti di Catania

attività ed esperienza lavorativa

2019 – co-curatore del progetto/mostra “AD INVISIBILIA”  in collaborazione con il corso di “Progettazione curatoriale: storia e pratica della curatela d’arte” Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania e gli studenti di Nuovi linguaggi dell’Accademia di Belle Arti di Catania – presso Fondazione Brodbeck – Catania

2018 – curatore mostra “(st+im) x generazioni” scuole di Pittura e Nuovi Linguaggi, testo in catalogo di Giuseppe Frazzetto, Caffè Letterario-Palazzo della Cultura, Catania

2016 to present – Docente Accademia di Belle Arti di Catania – Nuovi Linguaggi della Pittura e Tecniche Extramediali

2016 – 1997 - Docente Accademia di Belle Arti di Catania – Pittura e Tecniche Pittoriche

2014 – Socio Fondatore della SSRG, Sicilian Soundscape Research Group, associazione che si è attivata a Catania per la promozione di una cultura e pratica dell’ascolto nell’ambito delle ricerche sul paesaggio sonoro.

1994 – Attività come freelance graphic designer.

Recenti mostre e partecipazioni

2019

“ACINQUE”, Legatoria Prampolini, Catania

2018

“What Water”, personale a cura di Valentina Barbagallo presso 091 Art Project, c/o Rizzuto Gallery, Palermo – inserito in Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018

“(st+im) x generazioni”, a cura di Giuseppe Frazzetto, Caffè Letterario-Palazzo della Cultura, Catania

2017

“Imago Mundi” – Rotte mediterranee – Identità siciliane – Fondazione Benetton, Cantieri culturali della Zisa, Palermo

2016

“Heart” a cura di Filippo Pappalardo e Valentina Barbagallo, “Policlinico Vittorio Emanuele” Catania catalogo ed. Moondi, testo di Demetrio Paparoni

“PER CHI SUONA IL PAESAGGIO“ – Catania

giornate d’incontro tra 
operatori / sound artist / persone interessate al tema del PAESAGGIO SONORO

“Oltre le Field Recordings e Soundscape Compositions”

Workshop a cura di Albert Mayr/MUSICHE (IM)PROBABILI

“Per un’ecologia del senso” – Variazioni e riflessioni su ‘Fuori’, di Giuseppe Chiari (1965)- Workshop a cura di Francesco Michi – Realizzazione di gruppo della audioinstallazione “Suonare Fuori”

“Oltre le Field Recordings e Soundscape Compositions” – WORKSHOP a cura di Stefano Zorzanello/COPERNICO IN ASCOLTO/Strategie e tecniche di sopravvivenza creativa nel mondo dei suoni

2015

“Taoacademy” Nuovi linguaggi dell’arte contemporanea, Palazzo Corvaja, Taormina-Me

“ArtFactory 05”, Palazzo Valle-Fondazione Puglisi Cosentino, Catania.

“Re-framing”, opere di artisti contemporanei, Teatro Machiavelli di Palazzo Sangiuliano, Catania

Collettiva, Galleria Auditorium Nelson Mandela, Misterbianco-CT

2014

“ArtFaCTory”, Accademia di Belle Arti di Catania, Centro Fieristico le Ciminiere, Catania. A cura di Ornella Fazzina e Michele Romano.

2013

“ArtFaCTory”, Palazzo della Cultura, Catania. A cura di Onella Fazzina e Michele Romano.

2011

“ArtFaCTory”, Confronti. Centro Fieristico le Ciminiere, Catania.

2010

“6° Giornata del Contemporaneo”, Castello Ursino, Catania. A cura di Giuseppe Frazzetto.

“6° Giornata del Contemporaneo, Cattivi_Maestri”, Galleria Civica, Misterbianco-Ct. A cura di Giuseppe Condorelli.

2009

“Barriera del Bosco-Pittura 2009”, Museo Emilio Greco, Catania. A cura di Giovanna Giordano.

2006

“I Segnali dell’Aurora”, Etna Fest, Centro Fieristico le Ciminiere, Catania. Testo in catalogo di Angelo Scandurra.

“Ct_scape”, Videoinstallazione “Etnea”, a cura della SSRG, ZO Centro Culture Contemporanee, Catania.

2005

“ascolta-palermo/palermo-ascolta”, videoinstallazione in occasione delle giornate internazionali sul paesaggio sonoro, Palazzo Chiaramonte-Steri, Palermo.

“L’immaginazione è un albero…” Centro fieristico Le Ciminiere, Galleria d’arte moderna, Catania.

2004

Workshop “Città in Ascolto”, a cura di Albert Mayr presso il Centro Culture Contemporanee Zo di Catania.

2002

“Rendez-vous” Pizzartè, Catania. A cura di Giuseppe Frazzetto.

2001

“Cartoline d’artista”, Castelmola Città degli artisti, Me.

2000

“Onda d’urto”, Castiglione di Sicilia. A cura di Ambra Stazzone.

1999

“Devozione alla bellezza”, a cura di Antonio Presti. Accademia di Belle Arti, Catania.

1996

“CAMPITURE, perimetri e pitture” a cura di Anna Guillot, Galleria comunale, Enna.

“Distonie Artisti in movimento”, a cura di Gaetano Brancato. Ex Pescheria, Scordia-Ct

1993

“De Silentio”, installazione BaroneErwin, poesia contributo di Franco Arminio. Sala Silentium, Bologna.

1992

“Collezione Novorganismo2”, collettiva Galleria Novorganismo, Catania.

1991

“L’enigma e la cosa”, BaroneErwin, Galleria Novorganismo, Catania. A cura di Gaetano Marcellino.

“Collettiva”, a cura di Anna Guillot. Villa Farina, Enna

“4 mostre”, installazione BaroneErwin. Ex teatro Gangi, Scordia-Ct. Testo di Gaetano Marcellino.

1990

“Barone o dell’inventiva magico simbolica”, personale a cura di Francesco Carbone, Opera Universitaria, Palermo.

“La linea nel linguaggio dell’incisione”, a cura di Anna Guillot e Alfio Milluzzo. Associazione culturale Nadir, Scordia-Ct.

“Focus”, collettiva – Galleria Acefalo, Bagheria-Pa. A cura di Piero Montana.

“La Quinta Stagione”, installazione e performance BaroneErwin, Erice-Tp.

“Collettiva”, Galleria Novorganismo, Catania.

1989

“SICILIANOVA, installazioni nel centro storico della città”, a cura di Giovanni Iovane.

1988

“Incontro mostra giovani artisti siciliani”, Palazzo della Borsa, Ct.

“III Rassegna della produzione artistica giovanile”, Riposto Ct.

“Giovane energia artistica siciliana”, Trecastagni-Ct

1987

“Spazio aperto”. Collettiva – Centro Voltaire Catania

 

about 

The artist uses a variety of methods, including painting, installations, photography, video and sound. The expressive means aim to capture parts of our intimate, secret lives, or investigate the dynamics of social relations and the gestures associated with them.

The interest then focuses on the discovery and identification of new densities and adherences, as well as the limits we discover for the first time or have simply forgotten we had, referring too to the landscape.

The photographic sequences, video post-production and painting often highlight the precariousness of our perception of time.

The artist’s work so far has included formative experiences including the co-foundation of the SSRG, Sicilian Soundscape Research Group, a Catania-based organisation which promotes the culture and practice of sonic landscape studies, with the completion of several artistic sound projects following her participation in the Workshop “Città in Ascolto” (2004), directed by Albert Mayr at the Centro Culture Contemporanee Zo, Catania.

education

1994 – Diploma in graphic design. Scuola Internazionale di Comics, Rome

1989 – Diploma in decoration. Accademia di Belle Arti, Catania

work experience and activities

2016-present – Teacher of New Languages of Painting and Extramedial Techniques, Accademia di Belle Arti, Catania

1997-2016 – Teacher of Painting and Painting Techniques, Accademia di Belle Arti, Catania

Work as freelance graphic designer.

exhibitions

2018

“What Water”, solo show curated by Valentina Barbagallo. 091 Art Project, Palermo

“(st+im) x generazioni” curated by Giuseppe Frazzetto, Caffè Letterario-Palazzo della Cultura, Catania

2017

“Imago Mundi” – Rotte mediterranee – Identità siciliane – Fondazione Benetton, Palermo Cantieri culturali della Zisa

2016

“Heart” curated by Filippo Pappalardo and Valentina Barbagallo, “Policlinico Vittorio Emanuele” Catania catalogue Moondi ed. by Demetrio Paparoni

“PER CHI SUONA IL PAESAGGIO” – meetings with sound operators/sound artists /on soundscape, “Oltre le Field Recordings e Soundscape Compositions”, Workshop by Albert Mayr/MUSICHE (IM)PROBABILI, “Per un’ecologia del senso” – Variations on ‘Fuori’, by Giuseppe Chiari (1965)- Workshop by Francesco Michi, final soundinstallation “Suonare Fuori”. “Oltre le Field Recordings and Soundscape Compositions” – WORKSHOP by Stefano Zorzanello/COPERNICO IN ASCOLTO - Catania

2015

“Taoacademy” New languages of contemporary art, Palazzo Corvaja, Taormina-Me

“ArtFactory 05”, Palazzo Valle-Fondazione Puglisi Cosentino, Catania.

“Re-framing”, works by modern artists, Teatro Machiavelli, Palazzo Sangiuliano, Catania

“La vita in ascolto”, Galleria Auditorium Nelson Mandela, Misterbianco, Catania

2014

“Arte e solidarietà”, Budapest.

“ArtFaCTory”, Accademia di Belle Arti, Catania, Centro Fieristico le Ciminiere, Catania. Curated by Ornella Fazzina and Michele Romano.

2013

“ArtFaCTory” Teachers, Palazzo della Cultura, Catania. Curated by Ornella Fazzina and Michele Romano.

2011

“ArtFaCTory”, Confronti. Centro Fieristico le Ciminiere, Catania.

2010

“6° Giornata del Contemporaneo”, Castello Ursino, Catania. Curated by Giuseppe Frazzetto.

“6° Giornata del Contemporaneo, Cattivi_Maestri”, Galleria Civica, Misterbianco, Catania

2009

“Barriera del Bosco-Pittura 2009”, Museo Emilio Greco, Catania. Catalogue text by Giovanna Giordano.

2006

“I Segnali dell’Aurora”, Etna Fest, Centro Fieristico le Ciminiere, Catania. Catalogue text by Angelo Scandurra.

“Ct_scape”, video installation “Etnea”, curated by SSRG, ZO Centro Culture Contemporanee, Catania.

2005

“ascolta-palermo/palermo-ascolta”, video installation on the occasion of the international soundscape days, Palazzo Chiaramonte-Steri, Palermo.

“L’immaginazione è un albero…” Centro fieristico Le Ciminiere, Galleria d’arte moderna, Catania.

2002

“Rendez-vous” group show. Text by Giuseppe Frazzetto. Catania.

2001

“Cartoline d’artista”, Castelmola Città degli artisti, Me.

2000

“Onda d’urto”, Curated by Ambra Stazzone.Castiglione di Sicilia, Me

1999

“Devozione alla bellezza”, curated by Antonio Presti. Accademia di Belle Arti, Catania.

1996

“CAMPITURE, perimetri e pitture” curated by Anna Guillot, Galleria comunale, Enna.

“Distonie Artisti in movimento”, curated by Gaetano Brancato. Ex Pescheria, Scordia-Ct

1993

“De Silentio”, installazione BaroneErwin, poetry by Franco Arminio. Sala Silentium, Bologna.

1992

“Collezione Novorganismo2”, group show Galleria Novorganismo, Catania.

1991

“L’enigma e la cosa”, BaroneErwin, Galleria Novorganismo, Catania. A cura di Gaetano Marcellino.

“Collettiva”, group show curated by Anna Guillot. Villa Farina, Enna

“4 mostre”, solo show BaroneErwin. Ex teatro Gangi, Scordia-Ct. Testo di Gaetano Marcellino.

1990

“Barone o dell’inventiva magico simbolica”, solo show curated by Francesco Carbone, Opera Universitaria, Palermo.

“La linea nel linguaggio dell’incisione”, curated by Anna Guillot and Alfio Milluzzo. Associazione culturale Nadir, Scordia-Ct.

“Focus”, group show - Galleria Acefalo, Bagheria-Pa. A cura di Piero Montana.

“La Quinta Stagione”, installation and performance BaroneErwin, Erice-Tp.

“Collettiva”, Galleria Novorganismo, Catania.

1989

“SICILIANOVA, installazioni nel centro storico della città”, curated byGiovanni Iovane.

1988

“Incontro mostra giovani artisti siciliani”, Palazzo della Borsa, Ct.

“III Rassegna della produzione artistica giovanile”, Riposto Ct.

“Giovane energia artistica siciliana”, Trecastagni-Ct

1987

“Spazio aperto”, group show - Centro Voltaire Catania